Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

LA LEGGENDA DI PIPLON

Descrizione
Un giorno Piplon, diavolo sciocco, si innamorò di una bella fanciulla di nome Gesandra, ma la giovane non voleva saperne di lui. Per ingannarla, quindi, si travestì da cavaliere e cercò la collaborazione di frate Gesualdo, un religioso del luogo, affinchè intercedesse per lui. Ma il frate non si lasciò irretire e lo ingannò a sua volta. Gli disse di ripassare dopo una settimana e scolpì una roccia a propria somiglianza; ritornato il diavolo, frate Gesualdo lo convinse che la fanciulla lo avrebbe sposato solo se egli l'avesse aspettata, immobile, in quel luogo per sette anni, sette mesi e sette giorni e si offrì di rimanere con lui nell'attesa. Passarono i mesi e poi gli anni e Piplon si addormentò, lasciando, incurante, che la sabbia trasportata dal vento lo ricoprisse e lo trasformasse nella roccia che ancora oggi si vede sulla via per Castellana.
Ufficio informazioni turistiche di riferimento
Data di aggiornamento
Sabato, 02 Dicembre 2017
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone