Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

DAL PRATO GRANDE AL M. ZOVALLO

loc. Linguadà
Descrizione

Il percorso è da considerare come variante alta di parte dell' itinerario 035 (dal Passo di Linguadà al passo dello Zovallo).
ITINERARIO 037:
Prato Grande (circa mt. 1440), Prato Bure, Dorsale del M.Ragola (altezza massima mt.1770), Colle fra M. Ragola e M.Zovallo (circa mt. 1470).
Il M. Ragola è una delle più imponenti strutture ofiolitiche italiane, con un panorama di prim'ordine su una buona parte di appennino settentrionale e di pianura padana, fino alla cerchia alpina in caso di buona visibilità.
Notare i pini mughi (pinus pumilio) in forma cespugliosa sparsi lungo la superba dorsale sommitale della montagna. La presenza di queste conifere, fra le pochissime ritenute spontanee per l'appennino settentrionale, è forse da interpretare come testimoniaza dell' età dei ghiacci, terminata circa 10.000 anni fa. Questo itinerario, inizialmente individuato e segnato dall' OTP.GEA, può presentare problemi nei casi di innevamento del tratto di dorsale in fortissima pendenza compresa fra l'anticima sud del Ragola e il colle Ragola/Zovallo (casi non molto frequenti stante l'esposizione sud del tratto in questione).
DISTANZA: 3 Km.
TEMPO DI PERCORENZA: 1 ora e 45 minuti.
DISLIVELLO: mt. 30-300.

Telefono
IAT Val Nure e Val Chero +39.0523.870997
Ufficio informazioni turistiche di riferimento
Data di aggiornamento
Domenica, 05 Novembre 2017
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone