Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

ROCCHE E MANIERI DELLE VALLI PIACENTINE

Rocca d'Olgisio, Borgo di Rivalta, Rocca di Agazzano
Descrizione

Oltre trecento fortificazioni tra torri, case fortificate, rocche, manieri e borghi murati sono sparsi nel  territorio piacentino. La maggior parte di queste strutture sono proprietà privata non visitabili, altre sono invece aperte al pubblico per visite guidate, pernottamenti, raffinate degustazioni.
Sono luoghi densi di fascino che hanno saputo fare del proprio passato un patrimonio per il futuro.
Il percorso tra i castelli del piacentino, facilmente eseguibile in auto o in bus, anche in una sola giornata, parte dal maniero di Rocca d’Olgisio, in alta Val Tidone, al confine con la provincia lombarda.
Incastonata nella roccia, a presidio delle valli dei torrenti Tidone e Chiarone, è una delle più antiche e suggestive rocche piacentine, cinta da ben sei ordini di mura. Fondata attorno all'anno Mille, la fortezza ha una pianta irregolare alla quale si accede dal lato settentrionale attraverso una suggestiva strada.
Dal parco del castello si gode uno spettacolo mozzafiato su tutta la vallata; parte del castello è adibito al pernottamento.
Attraverso uno spostamento di circa una ventina di chilometri si arriva al borgo medievale di Rivalta: il Castello citato già a partire dal 1048, nel XIV secolo entra nel dominio dei Landi, che ancora ne mantengono la proprietà. Sontuosa residenza signorile, circondata da un magnifico parco, il maniero si contraddistingue con il profilo inconfondibile dello svettante "torresino".  Sono visitabili, tra i vari ambienti, il salone d'onore, la sala da pranzo, la cucina, le cantine, le prigioni e le camere da letto. All’interno del borgo si trovano tipici ristorantini, botteghe tipiche, un’enoteca e un relais di charme per il pernottamento.
A una manciata di chilometri da Rivalta si trova la Rocca e Castello di Agazzano che risale al XIII secolo: con il  cortile di grande suggestione e un loggiato di fine Quattrocento, il castello è una felice sintesi tra l'austerità dell'architettura difensiva medievale e l'eleganza della dimora signorile del Rinascimento. Riadattato alla fine del Settecento in tranquilla dimora nobiliare, il castello è arredato con mobili d'epoca e custodisce al suo interno eleganti decorazioni pittoriche e preziosi affreschi. A coronamento delle strutture un bel giardino alla francese. Anche nel borgo di Agazzano, a pochi passi dal castello, con la bella piazza, si trovano ristorantini e locali tipici.

Come arrivare
Percorso eseguibile in giornata con auto o bus riservato
Data di aggiornamento
Venerdì, 27 Gennaio 2017
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone