Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

FEGATO ETRUSCO

Museo Civico di Palazzo Farnese, piazza Cittadella
Descrizione
Nel 1877 questo oggetto inizialmente misterioso venne rinvenuto da un contadino mentre arava un campo nei pressi di Gossolengo. Pur non compresa fin da subito la sua importanza, è oggi riconosciuto quale documento fondamentale per la conoscenza della religione, della lingua e della civiltà etrusca nel suo complesso e nel 1894 venne donato al Museo Civico presso Palazzo Farnese, dove è tuttora conservato.
Risalente al periodo tra il II ed i I secolo A.C., delle dimensioni di 126 x 76 x 60 millimetri, esso non è solo la riproduzione in bronzo di un fegato di pecora. Inciso di 40 iscrizioni, rappresenta una sorta di "manuale" per l'aruspice: il volere divino, l'esito di una battaglia o di un'impresa veniva interpretato confrontandolo con i segni particolari riscontrati nel fegato ancora caldo della vittima sacrificata.
L'esatta interpretazione tramite questo "traduttore del futuro" era in grado di influire, in buona sostanza, sul comportamento delle persone.
La sua storia, la sua funzione, la sua forma, che evoca un design alquanto "moderno" per il gusto attuale, ne fanno un oggetto di straordinario fascino non solo per gli studiosi.
Ufficio informazioni turistiche di riferimento
Data di aggiornamento
Lunedì, 13 Marzo 2017
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone