Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

CASTELLO DI CIRIANO

loc. Ciriano di Carpaneto,
Descrizione

Le cronache locali annotano che l'antico castrum Ceriani venne distrutto nel settembre del 1216 da milizie pavesi, cremonesi e parmigiane in lotta con i piacentini, alleati ai milanesi.
Da un atto del maggio 1423, risulta che Ciriano era feudo dei conti Bracciforti ai quali competevano numerosi diritti fiscali.
Fra i documenti di archivio relativi alla località, riveste particolare interesse il rogito di Domenico Bonfanti, datato 16 settembre 1445, in cui si dice che il notaio Daniele Soprano, nominato arbitro nella causa di divisione dei beni già appartenuti al defunto Giovanni Bracciforti, assegnava al figlio di questi "la metà del luogo, castello e fortificazioni di Ciriano, fosse e soprafosse del ponte levatoio; ed altri edifici, ad eccezione di una casa posta in detto castello abitata dai Mancassola".
A questa nobile famiglia si deve la costruzione della chiesa parrocchiale iniziata nel 1600 quando quella più antica, posta nella vicina località "Ponte di San Giacomo", fu distrutta da un incendio.
Nel 1616 parte del castello fu venduta dai Bracciforti ai Riva di Spettine, i quali la permutavano con altri beni di loro parenti il 18 settembre 1691.
La restante porzione rimase sempre alla famiglia Bracciforti, che nel 1700 rilevò l'intero complesso tenendolo poi sino all'Ottocento.
Dell'antico fortilizio, trasformato successivamente in palazzo residenziale, sono tuttora visibili tracce del fossato. Attualmente è di proprietà della famiglia Dodi. 

Periodi di apertura
Chiuso al pubblico, proprietà privata.
Ufficio informazioni turistiche di riferimento
Data di aggiornamento
Martedì, 14 Marzo 2017
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone