Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

LA VAL NURE

Pontenure, Podenzano, San Giorgio Piacentino, Vigolzone, Ponte dell'Olio, Bettola, Farini e Ferriere
Descrizione

La  Val Nure è una valle formata dal torrente Nure. Il Nure nasce sull'Appennino Piacentino dal Lago Nero ed è tributario del fiume Po, nel quale sfocia presso Caorso. La vallata è incuneata tra la Val Trebbia a ovest, la Val d'Aveto a sud-ovest, la Valle del Ceno a sud-est, la Val d'Arda a est.

La vegetazione è varia e la fauna tipica dell'Appennino. Nelle zone di maggiore altitudine la valle è ricoperta da boschi di latifoglie e di conifere, sono presenti numerosi laghetti, tra cui ricordiamo il Lago Nero, Lago Moo e Lago Bino e numerosi ruscelli, molti dei quali si gettano nel torrente Nure.

Il comune più alto della Val Nure è Ferriere ed è anche il comune con i monti più alti dell'Appennino Piacentino: Monte Bue (1780 m), Monte Ragola (1772 m), Monte Nero (1752 m), Monte Crociglia (1578), Monte Carevolo (1552 m.) In questa zona sono numerosi i percorsi escursionistici segnalati dal CAI e a Selva di Ferriere si trova il Rifugio Alpino Vincenzo Stoto gestito dal Gaep.

Nell'alta valle transitava la Via degli Abati, il cammino percorso tra il VII secolo e l'anno mille dagli abati dell'Abbazia di San Colombano di Bobbio per recarsi a Roma e consentiva al monastero di mantenere i contatti e il controllo sui suoi possedimenti che si estendevano dal nord Italia fino alla Toscana.
Nel periodo feudale era dominata dalle famiglie dei Malaspina, Nicelli e Anguissola. Molti sono gli insediamenti fortificati, i meglio conservati sono: Castello di Riva, Castello di Paderna, Rocca di Podenzano, Castello di Vigolzone, Castello di Grazzano Visconti.

Questa valle è posta al limitare del territorio delle Quattro Province (Alessandria, Genova, Pavia, Piacenza) caratterizzato da usi e costumi comuni e da un importante repertorio di musiche e balli molto antichi. Strumento principe di questa zona è il piffero appenninico, accompagnato dalla fisarmonica e un tempo dalla piva emiliana.

Data di aggiornamento
Martedì, 07 Febbraio 2017
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone